Rosa Glitterata vaso 10 cm | Colore Giallo

12.99

- +

La rosa è un fiore affascinante e pieno di significato. La sua coltivazione è piuttosto semplice, per questo motivo adorna molti giardini e balconi. Appartiene alla famiglia delle “rosacee” prevalentemente diffuse in Europa e Asia e che si compone di circa 2000 specie di piante.

  • TEMPERATURA:
    Nonostante la Rosa in Italia non manifesti problemi di alcuna natura a causa di basse temperature, possono verificarsi alcuni casi in cui vale la pena adottare qualche precauzione per evitare danni da gelo, soprattutto in zone di alta montagna o con inverni molto rigidi.Se i rosai sono stati appena piantati o se presentano ramificazioni giovani e tenere, è sempre consigliabile apporre un cumulo di terra sopra i rami, in modo da creare una protezione naturale alla base della pianta. In questo modo, si otterrà anche un riparo durante le giornate di vento freddo che potrebbero provocare una disidratazione delle gemme.
  • LUCE: 

    Se hai un giardino, è meglio se scegli di piantare la tua rosa all’esterno, poiché si tratta di un fiore che ha bisogno di molta luce solare e che può crescere anche fino a un metro

  • ACQUA: 

    La pianta non sopporta i ristagni idrici: annaffiatela una volta al giorno durante l’estate soprattutto quando fa molto caldo e sporadicamente durante il periodo invernale soprattutto se piove spesso. Durante le altre stagioni procedete con le annaffiature tutte le volte in cui il terreno appare asciutto. Ricordate che il modo migliore per annaffiare le rose consiste nel versare l’acqua alla base della pianta evitando di bagnare anche foglie e fiori, eviterete così anche l’attacco dei parassiti.

  • TERRENO E CONCIME:
    Le rose hanno bisogno di un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. Fondamentale farle crescere in uno spazio ben areato e abbastanza luminoso: ricordate che la pianta non deve però essere esposta in una zona fortemente soleggiata, soprattutto se per tutta la giornata.La concimazione del terreno deve avvenire durante il periodo vegetativo e non appena iniziano a comparire i primi boccioli.
  • EXTRA:
  1. Se l’inverno non è troppo freddo, i mesi di ottobre e novembre sono quelli più adatti al trapianto. In caso contrario, si può agire all’inizio della primavera, il che permette alle piante di radicarsi e svilupparsi prima dei mesi invernali.
  • DIMENSIONI:
    Vaso 10 cm – 10 cm * 10 cm H.40